Masterplan: Una occasione per l'Abruzzo e il Mezzogiorno

Masterplan: Una occasione per l'Abruzzo e il Mezzogiorno

CGIL-CISL-UIL Abruzzo concordano sulla necessità di indirizzare le risorse verso investimenti realistici e suscettibili di reale impatto locale, che consentano una spesa entro tempi brevi e che rafforzino e implementino le linee della programmazione regionale. Ricordano che in questa regione vi è stato negli ultimi mesi un serrato dibattito incentrato sulla nuova programmazione dei fondi SIE 2014-2020 e sulla definizione della Smart Specializzato Strategy.

“Abbiamo condiviso percorso, metodi e conclusioni delle fasi programmatorie che hanno prodotto l’individuazione dei domini strategici di sviluppo”.

Ai domini di sviluppo manifatturiero, che devono vedere il completamento delle infrastrutture materiali ed immateriali, vanno aggiunti settori trasversali strategici per la nostra regione come il settore turistico, legato alla vocazione paesaggistica, ambientale e culturale della regione e la stessa ricerca, alla base della crescita qualitativa.

“Il Masterplan è una occasione per stringere un accordo che consenta di attrarre maggiori risorse, pubbliche e private, e di sviluppare una strategia partecipata di governo regionale e territoriale. Proponiamo alla Giunta di porre al centro il lavoro come priorità (indicatore peraltro acquisito nella programmazione regionale) definendo un accordo con le componenti della società regionale per una maggiore coesione del sistema territoriale e sociale dell'Abruzzo, che individui linee di azioni condivise, con l'impegno specifico di ognuno, per il ruolo che ogni soggetto svolge, a realizzarle per la crescita dell'occupazione”.

Il punto di partenza è la convinzione che la crescita della nostra societàà e la sua capacità di generare buona occupazione si fondi sullo sviluppo e sulla diffusione delle conoscenze e delle competenze e, quindi, su un’ampia capacità di innovazione nella produzione e nei servizi alle imprese, alla persona ed alla comunità, nel rispetto dell'ambiente.

“E’ importante affermare la legalità in ogni ambito e in particolare in ogni relazione di lavoro. Fondamentale anche l'azione di riordino istituzionale, nella organizzazione della Regione e nel disegno dell'assetto delle istituzioni presenti nell'ambito regionale. Occorre avviare e consolidare un metodo di attuazione delle politiche pubbliche centrate sulla condivisione delle scelte strategiche e sull’’integrazione dei fondi regionali, nazionali ed europei, con un sistema di welfare che riduca le disuguaglianze e migliori la coesione sociale.

Il segretario Cgil Abruzzo             Il segretario Cisl AbruzzoMolise           Il segretario Uil Abruzzo                                                                                                                                                                      Gianni Di Cesare                                           Maurizio Spina                                           Roberto Campo

Condividi su...

NOTIZIE - FEDERAZIONI

    Labor TV

    La CISL AbruzzoMolise si sta adeguando al Regolamento Europeo 2016/679 in materia di protezione dei dati personali. Piu informazioni. Accetto i cookies da questo sito. Accetto