Verbale d'Incontro tra le OO.SS. e l'Assessore Regionale al Lavoro

Voto
0.0/5 rating (0 votes)
  • Modificato il: Venerdì, 12 Luglio 2013
  • 0.00 B
  • Scaricato: 886

Istruzioni

Sono necessarie ulteriori risorse per finanziare la Cassa integrazione in deroga e la mobilità.

Oggi si è tenuto un incontro tra l'Assessore Regionale al Lavoro, Paolo Gatti, e le Organizzazioni sindacali  CGIL, CISL, e UIL Regionali, Sandro Giovarruscio, Maurizio Spina e Roberto Campo, sul problema degli Ammortizzatori Sociali in deroga in Abruzzo.

“Le risorse sino ad oggi assegnate alla nostra Regione, pari a circa 35 milioni di euro, hanno consentito di poter assicurare una parziale copertura delle richieste di cassa integrazione e mobilità in deroga presentate entro il mese di aprile 2013, - dichiara il Segretario della CISL Abruzzo, Maurizio Spina”.

Il Decreto interministeriale, 54/2013, che stanzia ulteriori risorse pari ad un miliardo assegna 550 milioni agli ammortizzatori sociali da ripartire tra le Regioni, “alla Regione Abruzzo sarà assegnato un importo pari a 18.5 milioni di euro- continua Maurizio Spina -. Non sono ovviamente sufficienti per arrivare a fine anno ma sono solo una parziale risposta alle istanze di ammortizzatori sociali in deroga pervenute entro il mese di giugno 2013”.

La situazione economica ed occupazionale dell’Abruzzo non è rassicurante: il tasso di occupazione è sceso tra il 2008 e il 2013, dal 59,6% al 55,8%, mentre il tasso di disoccupazione ha avuto un’impennata verso l’alto del 4,6 %; nel periodo tra gennaio ed maggio  2013 sono state autorizzate più di 15 milioni di ore di cassa integrazione guadagni, un aumento del 20% rispetto all’anno scorso. Il dato negativo risente  della crescita esponenziale delle autorizzazioni per gli interventi straordinari (CIGS): un incremento del 60%. Gli interventi ordinari (CIGO) nei primi quattro mesi risultano aumentati del 20% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Gli interventi in deroga (CIGD) del periodo da gennaio a maggio 2013, ammontano a 2 milioni di ore, registrando un rallentamento pari all’30% rispetto al 2012. Ma il dato va letto con estrema cautela perché le autorizzazioni, che risultano in netto aumento, sono temporaneamente bloccate dall’esaurimento delle risorse stanziate a livello nazionale.

“Dai dati emerge che sono necessarie ulteriore risorse per finanziare gli Ammortizzatori Sociali in deroga in Abruzzo, almeno pari a euro 100 milioni. L'Assessore Gatti ha garantito il proprio impegno a porre in essere tutte le azioni necessarie, anche con gli altri Assessori regionali, affinché il Governo rifinanzi gli Ammortizzatori sociali in deroga - conclude il segretario della CISL Abruzzo, Maurizio Spina”.

 

 

Il Segretario CISL Abruzzo

Maurizio Spina

La CISL AbruzzoMolise si sta adeguando al Regolamento Europeo 2016/679 in materia di protezione dei dati personali. Piu informazioni. Accetto i cookies da questo sito. Accetto