Tesseramento Cisl 2022

Lug22

CANONE TV: ORA CHE È ARRIVATA LA BOLLETTA, CHE SI FA?

Categories // Notizie - Adiconsum

CANONE TV: ORA CHE È ARRIVATA LA BOLLETTA, CHE SI FA?

Ora che le bollette elettriche comprensive del canone Rai stanno arrivando sono tanti gli interrogativi che si pongono i consumatori italiani tanto che l’Agenzia delle Entrate ha fatto sapere in un comunicato di aver provveduto ad arricchire la sezione delle FAQ, cioè delle domande più frequenti, presente sul proprio sito, inserendo anche quegli interrogativi, e naturalmente, le risposte, che i consumatori potrebbero porsi al ricevimento della bolletta.

 

La versione quindi aggiornata della sezione delle FAQ risulta così composta:

1.   domande relative a chi deve pagare il canone

2.   domande sulla Dichiarazione di non detenzione

3.   domande sull’addebito del canone nelle fatture elettriche.

 

Per quanto riguarda, in particolare, le domande relative all’addebito del canone nelle fatture elettriche, sono state inserite ben 19 possibili domande dei consumatori: dal consumatore titolare di due utenze elettriche residenti che si ritrova il canone addebitato su entrambe a quello che invece è titolare di un’utenza residente ed una non residente e vuole sapere su quale utenza gli sarà addebitato; dal consumatore che ha attivato una nuova utenza, ma non ha la tv a quello che ha disdettato l’abbonamento prima del 2016, i quali si ritrovano entrambi con il canone invece da pagare, e altri casi ancora.

 

Pagamento con l'F24

Come già specificato sul nostro sito all’interno della notizia CANONE RAI: CHI DEVE PAGARLO ENTRO IL 30 OTTOBRE CON L’F24, l’Agenzia delle Entrate amplia lo spettro di chi deve utilizzare tale modalità. 

 

Pertanto, oltre a coloro che abitano in affitto e non sono intestatari di un’utenza elettrica, ma possiedono un televisore, e agli abitanti di alcune isole, devono pagare il canone con l’F24 anche nei seguenti casi:

·      cambio dell’utenza elettrica da “residente” a “non residente” entro il 30 giugno: non avrà il canone in bolletta, ma se possiede un apparecchio tv, dovrà comunque pagarlo, ma con l’F24

·      intestazione di una voltura di utenza elettrica nel corso dell’anno: l’addebito in bolletta avverrà dal mese della voltura, ma se il possesso dell’eventuale televisore è antecedente a tale data, l’importo non addebitato dovrà essere pagato con l’F24

·      voltura dell’utenza ad un terzo e non riattivazione entro l’anno: se si possiede un apparecchio, le rate del canone non addebitate vanno pagate con l’F24

·      disattivazione di un’utenza elettrica residente e non riattivazione di altra entro l’anno. Se si possiede un televisore, gli importi mancanti dovranno essere versati con l’F24

·      attivazione di nuova utenza elettrica: come nel caso della voltura, il canone sarà addebitato dalla data di attivazione. Se però si possiede già un apparecchio prima di tale data, gli importi non addebitati sulla bolletta vanno pagati con l’F24.

 

Il Rimborso

In merito poi ai casi in cui invece i consumatori ricevono bollette con addebiti non dovuti o errati, l’Agenzia delle Entrate precisa che:

Per conoscere le modalità per richiedere il rimborso del canone addebitato e non dovuto è necessario attendere un apposito Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate, in corso di emanazione.

 

In pratica prima si paga e poi si chiede il rimborso…

 

Per ogni evenienza contatta le sedi Adiconsum

Condividi su...

La CISL AbruzzoMolise si sta adeguando al Regolamento Europeo 2016/679 in materia di protezione dei dati personali. Piu informazioni. Accetto i cookies da questo sito. Accetto