Di nuovo in piazza per gli esodati e opzione donna

Di nuovo in piazza per gli esodati e opzione donna

 

Domani Cgil, Cisl e Uil saranno ancora una volta in piazza per chiedere, con forza, al Governo di risolvere le questioni esodati e opzione donna.

 

Una nutrita delegazione della Cisl AbruzzoMolise, guidata dal Segretario Generale Maurizio Spina, sarà presente al nuovo presidio unitario organizzato per domani, martedì 22 settembre alle ore 10.00, di fronte al Ministero dell’Economia e delle Finanze (via XX Settembre n. 97) per il rispetto della Legge 228 del 2012 che ha istituito un fondo a tutela dei lavoratori esodati.

 

“Bisogna salvaguardare i lavoratori che sono stati penalizzati dall’aumento repentino dell’età pensionabile dopo la riforma Fornero , - dichiara Maurizio Spina, Segretario della CISL AbruzzoMolise. Vogliamo che il Governo trovi una soluzione che risolva in modo definitivo e strutturale il problema degli esodati, chiediamo risposte certe ed un concreto impegno alla stesura della settima salvaguardia ed alla proroga di opzione donna prima della legge di Stabilità. ”.

 

“Domani saremo in Piazza per stare vicino a coloro che da anni vivono il dramma dell’essere “esodato” e per chiedere che la Legge di Stabilità garantisca le risorse per tutelare coloro, lavoratori e lavoratrici, che sono senza copertura finanziaria a causa delle insufficienti risorse stanziate,- continua Spina”.

 

Inoltre, il Governo Renzi con la legge di Stabilità deve reintrodurre il principio di flessibilità per l’accesso alla pensione per favorire l'occupazione dei giovani e per sanare le iniquità ed ingiustizie prodotte dalla legge Fornero, - ha concluso SPINA”.

 

 

 

Il Segretario Generale

 

           Maurizio Spina

 

Condividi su...

NOTIZIE - FEDERAZIONI

    Labor TV

    La CISL AbruzzoMolise si sta adeguando al Regolamento Europeo 2016/679 in materia di protezione dei dati personali. Piu informazioni. Accetto i cookies da questo sito. Accetto