Angela e Giovanna sono le testimoni dirette di cosa è mutato, cosa sta succedendo e cosa si può modificare per costruire la CISL del futuro

Angela e Giovanna sono le testimoni dirette di cosa è mutato, cosa sta succedendo e cosa si può modificare per costruire la CISL del futuro

Dall’unificazione delle due strutture dell’Abruzzo e del Molise ad oggi, la CISL è riuscita a raccogliere i frutti del processo di regionalizzazione? Con questo interrogativo il Segretario Maurizio Spina ha iniziato a descrive i primi risultati del cambiamento che ha coinvolto i due territori, ma ricordando che il ciclo della semina ancora non è completo. Un processo all’insegna dell’innovazione puntando sul protagonismo diretto dei lavoratori e dei pensionati, uomini, donne e giovani del sindacato, valorizzando le persone nei luoghi di lavoro e nei territori. Angela e Giovanna sono le testimoni dirette di cosa è mutato, cosa sta succedendo e cosa si può modificare per costruire la CISL del futuro.

“Ogni giorno assisto, tutelo ed offro consulenza ad ogni cittadino che bussa alle porte dell’Inas di Chieti. Sono 13 anni che faccio questo lavoro e quotidianamente riesco sempre a riportare a casa tante soddisfazioni ma allo stesso tempo tanta angoscia e sofferenza perché tocco con mano la disperazione delle persone che si rivolgono ai nostri sportelli, - si racconta Angela Marangoni.” Il patronato non svolge solo una funzione di vera e propria supplenza agli enti previdenziali, ma ha anche una missione vitale da non trascurare: aiuta il cittadino a districarsi tra le norme e gli iter burocratici facendo da tramite con la pubblica amministrazione. “Nel mio lavoro, - continua Angela - incontro anche delle difficoltà in modo particolare nelle relazioni con le istituzioni. Per il futuro mi immagino un nuovo modello dei servizi, integrato e collegato in rete, cosicché possiamo offrire a tutti un’azione di tutela ed assistenza più completa ed efficace. Alla CISL, chiedo, di rafforzare la forte sinergia, non solo con l’Inas, ma anche con gli altri servizi e le Federazioni, come abbiamo dimostrato nella raccolta firme e nella mobilitazione contro i tagli al Fondo dei Patronati”.

Gli operatori dei servizi sono persone motivate, professionalmente preparate e con uno spiccato senso di appartenenza alla CISL, come testimonia Giovanna Lanese nella sua intervista e ci racconta del contributo che porta tutti i giorni da 19 anni al Caf e a tutta la CISL nel territorio molisano. “L’utenza che si rivolge a noi è varia, si passa dal disoccupato al piccolo imprenditore che ha bisogno di assistenza e consulenza nel campo fiscale e delle agevolazioni sociali. Grazie alla formazione continua, che da qualche anno svolgiamo insieme agli amici del Caf Abruzzo, riesco, insieme ai miei colleghi, ad offrire e ad assicurare un servizio di qualità non solo agli iscritti, - sottolinea Giovanna, con un piccolo cenno di orgoglio, nel narrare quello che fa durante il suo lavoro”. Il Caf, ogni giorno, innalza un ponte tra il cittadino e la Pubblica Amministrazione cercando di semplificare e migliorare questo rapporto grazie all’impegno di ogni operatore e di ogni operatrice, che sono diventati il punto di riferimento della gente. “Oggi più di ieri le persone ci chiedono aiuto o semplicemente di parlare dei loro problemi e delle difficoltà che i loro figli devono affrontare a causa della crisi, - continua Giovanna del Caf”.

Il processo di cambiamento che ha imboccato la CISL rappresenta un’opportunità di crescita e un’occasione di ripensare al proprio ruolo per rappresentare e tutelare al meglio i pensionati, i lavoratori, i giovani, gli immigrati e le famiglie con i servizi del futuro. “Quello che facciamo non è più un semplice servizio ma una vera e propria missione sociale che ci permette di rilanciare l’azione e le attività della CISL sul territorio e nei luoghi di lavoro, - hanno voluto sottolineare le due operatrici nel descrivere le sfide che affrontano quando quotidianamente si siedono dietro le loro scrivanie”.

Condividi su...

NOTIZIE - FEDERAZIONI

    Labor TV

    La CISL AbruzzoMolise si sta adeguando al Regolamento Europeo 2016/679 in materia di protezione dei dati personali. Piu informazioni. Accetto i cookies da questo sito. Accetto