La Legge regionale per lo sviluppo del sistema produttivo

Voto
0.0/5 rating (0 votes)
  • Modificato il: Venerdì, 14 September 2012
  • 0.00 B
  • Scaricato: 877

Istruzioni

La Regione Abruzzo si è dotata, in questi giorni, di una nuova Legge per lo sviluppo che introduce, in modo sistemico, strumenti di politica di sviluppo regionale:

a)    intesa quadro istituzionale (IQI);

b)  accordo di programma regionale (APR);

c)  contratto di sviluppo locale (CSL);

d)  contratto di riqualificazione produttiva (CRP).

La Legge risponde all’esigenza e alla necessità di dare alla Regione Abruzzo una linea unitaria e sistematica sulla promozione e sullo sviluppo economico regionale. Per la prima volta un testo normativo regionale disciplina strumenti di programmazione e di promozione dello sviluppo. La Legge si collega alla programmazione dei fondi comunitari, i Fas nazionali e le eventuali risorse regionali sullo sviluppo, consentendo una riprogrammazione delle stesse in direzione degli obiettivi  previsti dalla Legge sui Poli Innovazione - Aree di Crisi - Intese di sviluppo locale etc. Gli obiettivi della Legge sono chiari: ricerca, innovazione, accesso al credito e internazionalizzazione, ma devono essere strettamente legati all’occupazione e alla crescita per gli interventi pubblici.

La CISL AbruzzoMolise si sta adeguando al Regolamento Europeo 2016/679 in materia di protezione dei dati personali. Piu informazioni. Accetto i cookies da questo sito. Accetto