Ammortizzatori sociali in deroga

Voto
0.0/5 rating (0 votes)
  • Modificato il: Venerdì, 20 Luglio 2012
  • 0.00 B
  • Scaricato: 823

Istruzioni

Negli ultimi anni la crescita nella nostra Regione si è fermata, sono diminuiti i consumi delle famiglie e centinaia di imprese, di tutti i settori produttivi, sono entrate in crisi. Migliaia di lavoratori, sospesi o disoccupati, hanno potuto contare solo sul reddito derivante dagli ammortizzatori sociali. Ma, fino a poco tempo fa, moltissimi lavoratori non avevano diritto alla Cassa integrazione. Il sindacato ha chiesto ai diversi Governi degli ultimi quattro anni di estendere l’integrazione salariale e la mobilità anche ai lavoratori delle piccole imprese, che prima erano esclusi. Sono nate così le leggi che rendono possibile il ricorso agli ammortizzatori sociali in deroga a tutti i lavoratori che perdono il posto di lavoro o vengono sospesi dalla proprie aziende. I criteri per la concessioni delle deroghe vengono regolati a livello territoriale, e sono diversi Regione per Regione. CISL Abruzzo ha preparato una guida agli ammortizzatori sociali per illustrare  i diritti di un lavoratore in caso di crisi aziendale.

Alleghiamo
• Note esplicative sui criteri che regolano il ricorso agli ammortizzatori sociali in deroga nella Regione
• Tabelle riassuntive degli interventi di CIG e Mobilità.
•  Verbale CICAS 27/06/2012;
•  Verbale Conferenza dei Servizi 28/06/2012.

La CISL AbruzzoMolise si sta adeguando al Regolamento Europeo 2016/679 in materia di protezione dei dati personali. Piu informazioni. Accetto i cookies da questo sito. Accetto