Tesseramento Cisl 2022

May03

FRUTTA E VERDURA A RISCHIO: QUANDO È MEGLIO CONSERVARLA IN FRIGORIFERO O NELLA DISPENSA?

Categories // Notizie - Adiconsum

FRUTTA E VERDURA A RISCHIO: QUANDO È MEGLIO CONSERVARLA IN FRIGORIFERO O NELLA DISPENSA?

Sai come conservare la frutta e la verdura che porti a casa? Hai dei dubbi se conservarle in frigorifero o lasciarle nella dispensa? È un dubbio piuttosto ragionevole, poiché secondo il tipo di frutta o verdura ci sono diversi metodi di conservazione.

 

Prima della consumazione

 

Poiché la frutta e la verdura sono alimenti molto nutritivi, non sono esenti dal contenere batteri o residui di trattamenti chimici sulle loro superfici, pertanto consigliamo di procedere nel seguente modo prima di mangiare:

 

·      lavare frutta e verdura quando una delle due è pronta per l’uso, non prima, rimuovendo tutte le aree danneggiate;

·      lavare frutta e verdura sotto l’acqua corrente, non lasciare in ammollo, per evitare un maggiore rischio di contaminazione;

·      strofinare la buccia per rimuovere una maggiore quantità di sporco e altri potenziali contaminanti, sempre e quando la superficie della frutta o verdura lo permetta.

 

Frigorifero o dispensa?

 

Da conservare in frigorifero

 

 

 

·      Se puoi, separa sempre la frutta dalla verdura!

 

 

Alcuni tipi di frutta possono rimanere per qualche giorno a temperatura ambiente fino alla maturazione, e dopo la conservazione deve avvenire nel frigorifero per evitare la perdita di proprietà nutritive, sapori o aromi.

 

 

 

 

 

Da conservare nella dispensa

 

 

 

 

 

·      Aglio, cipolle, patate: conservare in una zona ben ventilata della dispensa;

·      Anguria: può perdere sapore e il colore rosso se conservato per più di tre giorni nel frigorifero.

 

 

.

Condividi su...

La CISL AbruzzoMolise si sta adeguando al Regolamento Europeo 2016/679 in materia di protezione dei dati personali. Piu informazioni. Accetto i cookies da questo sito. Accetto